Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

RIAPERTO IL BANDO PER I CONTRIBUTI TARI

Fino alle 12 del 30 ottobre è possibile presentare le domande

Da mercoledì 16 settembre e fino alle 12 del 30 ottobre sarà possibile inoltrare le domande relative al bando per l’erogazione di contributi a fondo perduto destinati al pagamento della Tariffa Rifiuti per l’anno 2020 a sostegno delle attività colpite dalle disposizioni di sospensione per contrastare la diffusione del coronavirus.
Sono infatti stati riaperti i termini dell’Avviso pubblico con cui l’Amministrazione comunale di Copparo destina le risorse al rilancio del sistema produttivo attraverso forme di sostegno alle imprese locali. Le realtà già beneficiarie del primo bando potranno ricevere una ulteriore tranche di contributi pari all’ultima rata Tari versata e utilizzare un modulo semplificato; quelle che non hanno presentato istanza al primo bando o la cui domanda è pervenuta fuori dai termini è prevista una tranche unica comprendente le due ultime rate Tari versate.
Il contributo sarà così modulato in relazione all'importo Tari versato: 100% alle attività che sono state totalmente sospese a causa disposizioni ministeriali o regionali; 50% alle attività parzialmente sospese; 25% a coloro che hanno volontariamente sospeso in quanto non in grado di garantire le misure di sicurezza imposte dalla normativa anti covid.
Potrà presentare domanda ogni utente Tari (persona fisica o giuridica) che risulti titolare di partita Iva con sede legale e operativa nel territorio del Comune di Copparo. Il contributo verrà erogato in relazione ai locali (sede legale e unità locali) dichiarati ai fini dell’applicazione della tariffa, ma non potranno goderne le imprese che abbiano in corso contenziosi con il Comune di Copparo, che abbiano provvedimenti di accertamento in corso per il recupero di tributi comunali, salva la regolarizzazione entro il termine di scadenza del bando, che svolgono attività i cui codici Ateco rientravano fra quelli ammessi.
Tutte le realtà cui si rivolge il bando riceveranno una comunicazione relativa a questa nuova opportunità.
Le richieste potranno essere presentate esclusivamente via PEC all’indirizzo comune.copparo@cert.comune.copparo.fe.it utilizzando il modello predisposto e pubblicato con l’avviso dal 16 settembre. Con cadenza settimanale l’Ufficio competente, previa verifica del possesso dei requisiti di ammissibilità dei soggetti beneficiari e della completezza della documentazione allegata alla domanda, provvederà a redigere la graduatoria degli ammessi a contributo.
 

Ultima modifica dei contenuti: 16/09/2020