Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

NUOVI FONDI PER IL SETTORE SPORTIVO

Ulteriori risorse a disposizione delle attività colpite dalle sospensioni

Una nuova azione volta a supportare la pratica sportiva nel territorio comunale di Copparo, dopo il bando Tari e quello a sostegno di corsi, attività e campionati sportivi, dopo i contributi rivolti alle realtà titolari di concessioni di strutture pubbliche a copertura delle manutenzioni e l’azzeramento dei canoni di affitto degli impianti sportivi comunali.
L’amministrazione ha messo in campo altri 40mila euro destinati al settore sportivo e alle attività maggiormente colpite dagli effetti dell’emergenza sanitaria, a seguito delle disposizioni di sospensione dell’attività per contrastare la diffusione della pandemia.
Le domande di accesso ai contributi a fondo perduto possono essere presentate fino al 30 gennaio 2021esclusivamente via pec all’indirizzo comune.copparo@cert.comune.copparo.fe.it, utilizzando la modulistica scaricabile dal sito del Comune.
Possono presentare istanza i soggetti aventi sede legale e/o operativa nel Comune di Copparo che siano enti di promozione sportiva, associazioni e società sportive dilettantistiche, altri soggetti con o senza scopo di lucro aventi nell’oggetto sociale la gestione di attività sportive e/o motorie. Le associazioni/società sportive dilettantistiche devono essere iscritte al Registro Coni e/o alla sezione parallela del Comitato Italiano Paraolimpico (CIP) e/o affiliate a Federazioni Sportive Nazionali e/o Discipline Sportive Associate (DSA) e/o Enti di Promozione Sportiva Paraolimpica. Nel caso di imprese devono essere in attività e iscritte al Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio di competenza.
Il contributo sarà composto da una parte fissa e una variabile.
Il contributo fisso sarà modulato secondo le seguenti modalità: il 10% delle risorse verrà suddiviso in parti uguali fra tutti i richiedenti in possesso dei requisiti; il 20% delle risorse sarà suddiviso, in maniera direttamente proporzionale in base al numero di atleti tesserati/iscritti per l’anno 2020, fino a un massimo di mille euro. In aggiunta è possibile richiedere un contributo nella misura massima del 80% delle spese sostenute per affrontare le misure in materia di prevenzione al contagio, al netto di iva e altre imposte e tasse, fino al limite massimo di 1.600 euro. Sono ammesse le spese sostenute nel periodo tra l’1 marzo e il 31 dicembre 2020 (data fattura) per gestione di immobili (canoni di affitto, quota interessi di mutui, utenze, pulizie, piccole manutenzioni ordinarie strettamente necessarie allo svolgimento e/o alla ripresa dell’attività, ecc); per igienizzazione e sanificazione degli ambienti nei quali è esercitata l’attività (soluzioni disinfettanti, detergenti, ecc.); per acquisto di dispositivi di protezione individuale per garantire la sicurezza dei soci e dei praticanti le attività (mascherine, guanti, indumenti di protezione, ecc.); per interventi di sanificazione e disinfezione effettuati da imprese, nonché acquisto di macchinari per la sanificazione e la disinfezione; per acquisto di strumenti idonei a garantire il distanziamento (es. mobili divisori, pannellature, ecc.), di strumenti/dispositivi di rilevazione, anche a distanza, della temperatura corporea, di beni/attrezzature per lo svolgimento di attività a distanza (es. tablet, pc, ecc.); per il personale e per rimborsi spesa ai volontari.
Per informazioni tel. 0532/864664, e-mail: gminichiello@comune.copparo.fe.it.
 

Ultima modifica dei contenuti: 03/01/2021