Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

Sportello web del contribuente

Presentato in conferenza stampa lo Sportello web del contribuente: un ufficio sempre aperto, 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno, grazie al quale il cittadino può ricevere tutte le informazioni tributarie che lo riguardano, organizzate con un criterio cronologico e suddivise per aree tematiche.

Lo Sportello web del contribuente semplifica infatti la consultazione e l’adempimento dei tributi locali, accorcia le distanze e facilita la comunicazione tra il contribuente e l’ente. «Si tratta di un progetto strategico avviato più di un anno fa – ha dichiarato Enrico Bassi – che ritengo molto avanzato. Questo perché gli immobili di ciascun contribuente si trovano già pre-caricati nel database di Sportello web. Questo canale si aggiunge a quelli tradizionali già esistenti (stampa e assistenza alla compilazione tramite sportello) per rendere più semplice e digitale il rapporto dei cittadini con il Comune. Abbiamo infine pensato anche a un ambiente digitale dedicato ai CAF del territorio, il quale sarà messo a disposizione dei loro assistiti.». «Siamo soddisfatti di avviare questo progetto, che rappresenta un nuovo step per una completa digitalizzazione dei pagamenti».

«Realizzato grazie alla collaborazione con Kibernetes e al lavoro interno del settore Tributi, lo sportello - spiega il sindaco Rossi Nicola - è un progetto di innovazione e testimonia gli sforzi che il Comune fa ogni giorno per rendere la Pubblica amministrazione concretamente al servizio dei propri cittadini. Un dato importante su cui mi soffermo è la semplificazione, cioè mettere a disposizione uno strumento per gestire temi complessi come questi. Lo sportello web ci è stato chiesto a più riprese da imprese e aziende, sono molto soddisfatto di consegnare alla prossima amministrazione questo prodotto». Il funzionamento tecnico è stato illustrato da Emanuela Matteucci, responsabile dei Tributi per il Comune di Copparo. Il cittadino, una volta entrato nella propria Area riservata, ha infatti accesso a tutta una serie di servizi tributari: ricevere i documenti di pagamento e altre informazioni; calcolare le imposte in autoliquidazione partendo dalla propria posizione patrimoniale come risulta nelle banche dati comunali, con possibilità di modificarla; stampare il modello F24 oppure pagare online le imposte con la carta di credito; comunicare con l’Ufficio Tributi attraverso un servizio di messaggistica. Altro aspetto importante, le informazioni tributarie sono organizzate con un criterio cronologico e suddivise per aree tematiche (Imu, Tasi, ecc.). «I benefici – ha aggiunto il sindaco Nicola Rossi – sono molteplici: lo Sportello web rende più facile e immediato assolvere agli obblighi tributari, perché dà accesso in ogni momento ai propri dati e consente di pagare con carta di credito; è rivolto non soltanto ai cittadini e alle imprese ma anche alle Associazioni di categoria/Centri di Assistenza Fiscale». Accedere al servizio è estremamente semplice. Basta collegarsi al sito istituzionale e procedere con la registrazione online. «Pagare i tributi non sarà più un’impresa – assicura Enrico Bassi, assessore alle Politiche finanziarie - perché non si è costretti a spostarsi né essere legati a orari prestabiliti: basta avere una connessione internet e una carta di credito». Tutto questo è possibile grazie alla collaborazione con Kibernetes, un gruppo che da quarant’anni affianca le pubbliche amministrazioni nel percorso verso l’innovazione e nell’ottimizzazione dei servizi. Lo sportello non sostituisce i canali tradizionali, offre solo una modalità veloce e sicura. Per accedere si può utilizzare Federa, Spid, o registrarsi chiedendo le credenziali all'Ufficio Tributi allegando documento di identità.

Ultima modifica dei contenuti: 04/04/2019