Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

DISPOSIZIONI IN OCCASIONE DEL 2 NOVEMBRE

Appello del sindaco Pagnoni a non affollare i cimiteri nel fine settimana

In occasione della commemorazione dei defunti saranno adottati dei provvedimenti di modifica temporanea della viabilità per motivi di sicurezza stradale.
La gestione sarà affidata alla Polizia Locale, in collaborazione con una squadra di volontari di Protezione Civile. Il Comune ha inoltre disposto che una seconda squadra del Radio Club Copparere effettui nei cimiteri del territorio comunale un servizio di monitoraggio, in particolare dell’ottemperanza alle norme anticovid.
«L’ultimo Dpcm non fa accenno ai cimiteri – spiega il sindaco Fabrizio Pagnoni -. In attesa di circolari in tal senso, abbiamo già organizzato questo servizio di vigilanza sull’utilizzo delle mascherine, sul rispetto della distanza sociale e sul divieto di assembramento. Tuttavia chiedo a tutti di non recarsi in massa ai campisanti in queste due giornate, ma cercare quanto più possibile di diversificare le visite ai propri defunti. Non vanifichiamo i grandi sacrifici che abbiamo fatto e a cui siamo chiamati: a fronte di persone ammalate e di lavoratori per cui si prospetta un periodo durissimo, credo sia indispensabile agire in coscienza e vivere queste celebrazioni in maniera quanto più possibile compatibile al momento».
In termini di viabilità, domenica 1 e lunedì 2 novembre, dalle 8 alle 18, in via Alighieri, all’intersezione con via Naviglio, sarà disposto l’obbligo di svolta verso via Guarda per i veicoli provenienti da via Naviglio e, in caso di necessità, potrà essere disposto il divieto di proseguire la marcia in direzione centro e l’obbligo di svolta verso via Naviglio per i veicoli provenienti da via Guarda, ad eccezione degli autobus di linea; in via Naviglio, all’intersezione con via Carletti/Po, saranno istituiti un divieto di sosta con rimozione forzata e l’obbligo di svolta a sinistra 300 metri più avanti. Nel cosiddetto ‘stradello del cimitero’- via Certosa (da via Alighieri al cimitero) sarà istituito, al raggiungimento della capienza massima dei parcheggi, il divieto di transito per tutti i veicoli, eccetto residenti, attività commerciali (fiorerie) e persone con limitate capacità deambulatorie munite di contrassegno invalidi o comunque persone palesemente in difficoltà per età.
 

Ultima modifica dei contenuti: 27/10/2020