Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies tecnici. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookies Policy    

De-certificazione

Dal primo gennaio 2012 le pubbliche amministrazioni e i gestori di pubblici servizi non possono più richiedere certificati ai cittadini, ma hanno l'obbligo di accettare l'autocertificazione. Sarà poi compito delle pubbliche amministrazioni controllare i contenuti e l'esattezza delle dichiarazioni.

[primo comma dell’art. 43 D.P.R. 445/2000: "Le amministrazioni pubbliche e i gestori di pubblici servizi sono tenuti ad acquisire d'ufficio le informazioni oggetto delle dichiarazioni sostitutive di cui agli articoli 46 e 47, nonché tutti i dati e i documenti che siano in possesso delle pubbliche amministrazioni, previa indicazione, da parte dell'interessato, degli elementi indispensabili per il reperimento delle informazioni o dei dati richiesti, ovvero ad accettare la dichiarazione sostitutiva prodotta dall'interessato."]

 

Le certificazioni rilasciate dalle pubbliche amministrazioni sono valide e utilizzabili solo nei rapporti tra privati; nei rapporti con gli organi della pubblica amministrazione e i gestori di pubblici servizi, i certificati sono sempre sostituiti dalle dichiarazioni sostitutive di certificazione (autocertificazione) o dall'atto di notorietà.

 

Su ogni certificato rilasciato dal Comune di Copparo (e da tutti gli uffici della pubblica amministrazione) è stampata la dicitura: "il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi" questo per ricordare che i certificati hanno ormai validità e necessità di sussistere esclusivamente tra soggetti privati.

 

L'Ufficio Anagrafe-Servizi Demografici, nel rilasciare i certificati come ad esempio residenza, stato di famiglia, esistenza in vita, ecc, con la dicitura appena descritta, applicherà l'imposta di bollo e i diritti di segreteria, cioè € 14,62 + € 0,52 per ciascun documento richiesto (art. 4 della tariffa alleg. A al D.P.R. 642/1972).

 

Ultima modifica dei contenuti: 24/09/2020